Come scegliere il cardiofrequenzimetro migliore?

C’è un cardiofrequenzimetro migliore rispetto agli altri? E come sceglierlo? È probabile che, se è la prima volta che vi avvicinate al mondo dei dispositivi per il monitoraggio degli allenamenti, non riusciate a trovare risposte certe a domande come queste. La prima cosa che dovreste sapere, allora, è che è difficile “eleggere” un dispositivo migliore in assoluto rispetto agli altri della stessa categoria: quasi tutti i più importanti brand di elettronica di consumo, infatti, ne hanno ormai in catalogo almeno uno e in molti casi le differenze tra il cardiofrequenzimetro top gamma di un’azienda e quello di un’altra sono davvero irrisorie. Prima di acquistarne uno, insomma, specie se è la prima volta, chiedete consiglio a chi già lo usa da un po’ o spulciate uno dei tanti blog, forum, siti sul tema che possono aiutarvi a scegliere cosa fa più al caso vostro.

 

Funzioni, comodità, prezzo del cardiofrequenzimetro migliore

Partite, per esempio, dal capire quali parametri volete che il vostro cardiofrequenzimetro tenga sotto controllo: vi basta la frequenza e il battito cardiaco? volete che vi faccia anche da contapassi e misuri la distanza percorsa? o, addirittura, preferireste che vi restituisca anche dati più consistenti come le calorie bruciate, il livello di saturazione, eccetera? Dalla risposta a queste domande dovrebbe dipendere, in larga misura, la vostra scelta: non tutti i cardiofrequenzimetri hanno infatti tutte le funzioni, nonostante i più professionali dovrebbero riuscire a tenere traccia dei principali parametri fisiologici. Fate in modo, però, di non escludere del tutto il fattore comodità dal vostro processo di decisione: il cardiofrequenzimetro migliore è quello che vi permette di fare sport in tutta tranquillità, senza inutili intralci e senza pesi aggiuntivi. La scelta tra un cardiofrequenzimetro con o senza fascia, da polso o da braccio, insomma, non può che essere soggettiva. Qualunque essa sia, però, badate a che vi assicuri il massimo del comfort durante il vostro allenamento. Anche un occhio al prezzo, per finire, potrebbe portarvi a scegliere il cardiofrequenzimetro migliore per le vostre tasche: perché spendere svariate centinaia di euro quando si può avere la stessa qualità risparmiando?