Come scegliere un condizionatore portatile

Come scegliere un condizionatore portatile? Questa è una domanda comune e ancora più facile da sentire quando si avvicina l’estate. Ci sono molte case che hanno proprio bisogno di un condizionatore ma dato che questo genere di macchinari costano molto, allora è più facile ricadere appunto sul condizionatore portatile.

Qui sotto vi mostriamo alcune cose che fanno sempre comodo sapere. Così potete avere un po’ di esperienza e non rischiate di fare un acquisto senza sapere niente sull’oggetto in questione.

Condizionatore portatile: suggerimenti

1. Scegliere il tipo in base alle vostre esigenze?

Potete orientarvi su alcuni modelli di condizionatori portatili. Trovate infatti il condizionatore portatile senza tubo, perfetti per gli ambienti piccoli e molto economici nel prezzo. Tuttavia spesso molto rumorosi. Trovate poi il condizionatore portatile monoblocco, uno dei prodotti più scelti per la sua semplicità d’uso. Ha bisogno del tubo ma non possiede l’unità esterna. Trovate infine i condizionatori portatili con split, quindi con due elementi.

2. Rumoroso?

Ci sono modelli più rumorosi di altri e se considerate di farne un uso frequente, sicuramente sono meglio tutti i condizionatori che una volta in funzione non sono appunto troppo rumorosi. È naturale che più la scelta è economica e meno vantaggi vi offre la macchina in questione. I migliori sono quelli fissi, ma appunto costano moltissimo di più. Questi infatti non sono vengono installati e rimangono fissi, ma oltre tutto vengono montati sempre da esperti quindi dovete rivolgervi a un’azienda.

3. Classe energetica

Come tutte le macchine che consumano corrente, la classe energetica è di vitale importanza. Ecco perché dovete sempre puntare a quelle migliori, ovvero non i modelli con classe energetica C o D. i migliori sono appunto quelli con la classe A+, A++, A+++. Informatevi sempre con largo anticipo.

4. Accessori?

Gli accessori vi semplificano la vita. Per esempio il sistema di programmazione vi permette di avere completo controllo sul prodotto. Ovvero, potete decidere quando si deve spegnere e quando lo potete accendere. Inoltre è vantaggioso anche in termini di consumo. Il telecomando inoltre vi consente un altro beneficio, quello di utilizzare la macchina a distanza. Non dovete infatti alzarvi e farlo manualmente ogni volta.

5. Budget e rapporto qualità prezzo

E’ naturale che l’acquisto di un qualunque condizionatore portatile viene deciso dal vostro budget. Quindi a seconda di quanto potete spendere, il prodotto può essere più o meno indicato alla vostra situazione. I condizionatori a basso costo difficilmente potranno soddisfare tutti gli aspetti che state cercando. Inoltre tenete sempre a mente il rapporto qualità prezzo. Voi preferite spendere di più, avendo così un prodotto che dura nel tempo e indicato anche sui consumi? Oppure un modello che si, costa poco ma non è capace di soddisfarvi sotto nessun aspetto?

Sono molti quindi gli aspetti da considerare, tra questi non dimenticate la “rumorosità” che appunto può causarvi non pochi problemi. Optate per i modelli pensati appositamente per questa funzione.