Cos’è la visione a Tunnel?

L’attenzione è una importante funzione psicologica, le varie alterazioni, dovute ai diversi stati d’animo, possono dare luogo a fenomeni molto diversi ed a volte disorientanti, come la Visione a tunnel, che interessa maggiormente le persone introverse, a causa del loro più alto livello di ansia generale, rispetto a quelle estroverse

La visione a Tunnel è un particolare stato emotivo che si manifesta quando il nostro corpo è particolarmente sottoposto ad ansia o ad un forte stress, oltre al restringimento della visione, vi è soprattutto una diminuzione dell’attenzione, in pratica si vede meno, perché la nostra attenzione è più limitata.

L’effetto tunnel ha ripercussioni non solo sulla vista, ma anche sulla riduzione dell’udito, alcuni stimoli non vengono percepiti, solo perché in quel momento non essendo importanti, smettiamo di prestar loro attenzione.

La visione a tunnel può essere il risultato di una improvvisa scarica di adrenalina, prodotta in seguito alla paura, scatenata da una minaccia reale ed improvvisa, come in una situazione di pericolo.

Il nostro corpo mette in atto come difesa, tutta una serie di cambiamenti a livello fisiologico che ci aiutano a superare la difficoltà.

In particolare le pupille si dilatano a causa della scossa di adrenalina, facendo entrare molta luce, questa influisce molto sulla capacità di osservare cosa sta accadendo nella parte periferica dell’occhio, che si concentra solo sulla visone centrale.

I picchi di adrenalina possono essere positivi, ma limitano i sensi, le capacità motorie e soprattutto il pensiero critico, è quindi essenziale abbassare il livello di tensione, per riacquistare una maggiore attenzione.

Il primo passo è ridurre l’ansia o lo stress, individuando le cause e cercando di limitarle, a volte possono risultare molto efficaci gli esercizi di respirazione, riducendo il lavoro del cervello emotivo e per riattivare la nostra mente cosciente, per analizzare tutto l’ambiente circostante.