Gli E-sports sbarcano alle Olimpiadi: il ruolo della fibra ottica

Dalla sua precedente esistenza di nicchia, gli e-Sports si sono da tempo trasformati in un fenomeno di massa che viene guardato quotidianamente da un pubblico di milioni di persone, tramite live streaming o negli stadi sold-out. I giocatori devono allenarsi duramente ed esibirsi ad alto livello, sia mentalmente che fisicamente, motivo per cui anche gli e-Sports sono ora considerati uno sport riconosciuto.

Per questo, anche il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso di inserire questo sport nel programma delle Olimpiadi estive 2021. Ma cosa sono questi giochi e come funzionano? Scopriamolo insieme!

Cosa sono gli E-Sports

E-sports, o sport elettronici, è un termine usato per descrivere i videogiochi competitivi ed organizzati.

I tornei di e-Sport di solito consistono in giocatori dilettanti o professionisti che competono tra loro per un premio in denaro e si affrontano negli stessi giochi che sono popolari tra i gamer tradizionali.

Ad esempio, League of Legends mette cinque giocatori contro altri cinque in un’arena di battaglia virtuale per distruggere la base dell’altro. Mentre negli sparatutto, come Call of Duty, Overwatch e Counter-Strike, i giocatori si affrontano in varie modalità per completare un obiettivo.

I giocatori possono giocare uno contro uno contro l’altro (in giochi come FIFA e Street Fighter) o in squadre. Ad esempio, in Halo, due squadre di quattro si affrontano, mentre in Overwatch si sfidano due squadre di sei. Regole e strategie possono variare notevolmente a seconda del gioco in questione.

A differenza del calcio, in cui il calcio maschile e quello femminile sono divisi, gli e-Sport sono tecnicamente misti, con la partecipazione di giocatori maschi, femmine e di genere non conforme. Oltre a questo, gli e-Sport sono aperti a tutti, indipendentemente dalle capacità fisiche.

Le squadre professionistiche di solito inoltre hanno allenatori e manager che aiutano a ottenere il massimo dai giocatori e ad organizzare le strategie.

Il ruolo della fibra per gli e-Sports

Alcuni giochi degli e-Sports vengono riprodotti su console come Xbox One o PS4, mentre altri vengono riprodotti tramite PC. Le partite possono essere online su Internet o in occasione di un evento fisico (di solito le finali), tramite una connessione LAN.

Questi giocatori sono guardati e seguiti da milioni di fan in tutto il mondo, che partecipano a eventi dal vivo o si sintonizzano in TV o online. I servizi di streaming come Twitch consentono agli spettatori di guardare mentre i loro giocatori preferiti giocano in tempo reale, e questo è in genere il luogo in cui i giocatori più famosi costruiscono i loro fandom.

Differentemente dai giochi che si svolgono in presenza, quindi gli e-sports hanno una necessità: un’ottima connessione internet. Per questo motivo, infatti la fibra diviene un requisito essenziale per lo svolgimento di questi giochi. Inoltre, è necessaria una connessione senza limiti e non a consumo, così da non ritrovarsi senza dati di traffico.

Se vuoi provare a cimentarti negli E-Sports, una buona soluzione può dunque essere Tim Super Fibra ma, tra le alternative, annoveriamo anche Linkem, sebbene su molti forum impazzi la domanda: “ci possiamo fidare di Linkem per il gaming?”. Per rispondere a questa domanda, può essere utile consultare l’articolo di CheTariffa su come funziona Linkem fibra ottica.

Gli E-Sports alle olimpiadi

Con il lancio delle Olympic Virtual Series (OSV), il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha compiuto il primo grande passo nel mondo degli e-Sport. Per la prima volta, le competizioni di e-Sports si terranno alle Olimpiadi estive del 2021.

Le competizioni e-Sports sono suddivise nelle discipline di vela con una regata virtuale, ciclismo, canottaggio, motorsport e baseball.

L’obiettivo adesso è portare gli e-Sports alle Olimpiadi di Parigi del 2024 dove questi giochi debutteranno come vero e proprio sport olimpico.