I tarocchi e l’arcano personale di ognuno di noi

CartomanziaIn quanti sono a conoscenza dell’esistenza dell’arcano personale? Si tratta di una carta ricavata sommando le cifre che compongono la propria data di nascita. Il numero finale deve essere inferiore a 22, ovvero al numero degli arcani maggiori. Nel caso in cui la somma dia un risultato superiore è necessario sommane nuovamente le cifre ottenute.

L’arcano personale fornisce numerose informazioni su ognuno di noi, sui nostri pensieri, sui nostri limiti, sui nostri punti deboli e su quelli di forza, aiutandoci a guardare dentro noi stessi sotto una diversa angolazione.

Ricavare l’arcano personale è un modo per aiutarci a vedere la nostra vita sotto un altro punto di vista e può essere essenziale in caso di difficoltà ad interfacciarsi con gli altri, di screzi o di difficoltà nel rapporto di coppia, perché è importante assumersi delle responsabilità e riflettere su quelle che possono essere le proprie responsabilità senza pensare esclusivamente che sia la controparte ad essere in difetto.

Solitamente si interpellano le carte per scoprire cosa pensa il partner, se la nostra storia avrà un futuro o se ci sta tradendo ma, difficilmente consultiamo le carte per capire se siamo noi ad essere il vero problema con il nostro modo di agire e di comportarci.

Grazie ad una seria ed attenta lettura ed interpretazione dei tarocchi e dell’arcano personale è possibile guardarci dentro e capire cosa accadrà e come doverci comportare riguardo a situazione che ci stanno molto a cuore.

Alla luce di quanto riportato è quindi riduttivo definire la cartomanzia esclusivamente un mezzo per predire il futuro, è importante infatti precisare che i tarocchi svolgono anche una funzione introspettiva per ciascuno di noi.

Per effettuare un consulto dei cartomanzia serio e veritiero, è consigliabile affidarsi a cartomanti esperte e sincere che praticano quest’arte per vocazione e non per fini economici oppure per altri interessi personali.