Il documento di valutazione dei rischi

Secondo il D.Lgs 81/2008, la normativa per la sicurezza sul lavoro, ogni luogo di lavoro deve necessariamente disporre di un’accurata e documentata valutazione dei rischi, effettuata dal datore di lavoro stesso.

 

Il documento valutazione rischi è un documento estremamente specifico, che valuta ogni singolo rischio nel quale possano incorrere i lavoratori che utilizzano le attrezzature aziendali. In aggiunta a questo, nel documento vengono analizzati anche gli ambienti di lavoro e il clima lavorativo. Una volta creato, il documento viene tenuto, anche su supporto informativo, a disposizione degli organi di controllo.

Se richiedete il nostro aiuto per redigere un documento di valutazione dei rischi, i consulenti di Studio Kompas, in questo caso nel loro ruolo di Rspp esterno, inizieranno con l’effettuare un sopralluogo nella vostra azienda, con l’obiettivo di analizzare il ciclo produttivo aziendale definendo le mansioni dei lavoratori e, per ciascuna singola fase, verificando a quale tipologia di rischi sono essi esposti. Una volta che questa fase è completata, i consulenti andranno poi ad analizzare i rischi per la salute e sicurezza mettendola in relazione all’attività svolta dal personale.

In tutto questo processo i nostri consulenti utilizzeranno un approccio “manuale” osservando direttamente i rischi. Al contrario di altri consulenti, Studio Kompas non utilizza alcun programma informatico per aiutare nella generazione del documento. Questo è infatti il solo modo per garantire che il documento che andremo a creare rispecchi perfettamente l’azienda e le esigenze del datore di lavoro.

Un documento valutazione rischi non deve limitarsi a contenere una anagrafica aziendale, l’organigramma della sicurezza e tutti i pericoli relativi all’attività svolta, per fornire poi dei generici consigli per la gestione dei vari pericoli, ma deve esaminare la realtà aziendale dall’interno.

Occorre analizzare ogni singola fase lavorativa, individuando per essa tutti i pericoli connessi e quantificando i relativi rischi. E’ necessario quindi che il documento non contenga soltanto menzioni dei vari rischi ma una loro concreta misurazione.

Non deve mancare, in un documento valutazione rischi ben redatto, un programma per il miglioramento della sicurezza nel tempo, dove vengono riportate tutte le misure di prevenzione predisposte, il responsabile dell’attuazione del programma e anche un orizzonte temporale.