Manutenzione della caldaia: quando è ordinaria, quando diventa straordinaria e ogni quando chiamare il tecnico

La manutenzione ordinaria

Si tratta di manutenzione ordinaria quando il tecnico del pronto intervento caldaie Roma interviene per effettuare dei controlli di routine, senza che vi sia un guasto o un malfunzionamento. Il responsabile della caldaia ha il compito di chiamare la manutenzione e sostenere i relativi costi. Tra le operazioni di manutenzione ordinaria c’è il controllo dei fumi, poiché le caldaie consumano gas metano e sono in parte responsabili dell’inquinamento atmosferico. Si devono controllare le emissioni per verificare che non inquinino troppo. I controlli di manutenzione ordinaria devono essere svolti da un tecnico abilitato che possa emettere il bollino blu, il quale garantisce il buon funzionamento dell’impianto in uso.

La manutenzione straordinaria

Si tratta di manutenzione straordinaria ogni volta che il tecnico interviene per un motivo diverso dai controlli ordinari. Se, per esempio, dovesse esserci un guasto o una perdita, si tratta di manutenzione straordinaria. Se dovesse rendersi necessario cambiare un pezzo, è meglio usare solo pezzi originali così da mantenere intatta la funzionalità dell’apparecchio. Nulla toglie che durante un intervento di tipo straordinario, si può chiedere al tecnico di eseguire i controlli ordinaria previsti dalla legge, evitandogli così un’altra uscita. Sia che si tratti di operazioni straordinarie che ordinarie, il tecnico del pronto intervento caldaie Roma è tenuto aggiornare il libretto, annotando che cosa è stato fatto.

Ogni quanto chiamare

Le scadenze per chiamare il tecnico del pronto intervento caldaie Roma dipendono da caso a caso. Epr saperlo con precisione, basta controllare il libretto di impianto dove sono indicate queste informazioni. In generale, si può dire che le caldaie con potenza superiore a 100KW sono da controllare una volta all’anno e quelle che hanno una potenza inferiore sono da controllare una volta ogni due anni. Se la caldaia in questione dovesse essere un modello a condensazione, i controlli sono fissati una volta ogni 4 anni. Nonostante ciò, spesso si preferisce chiamare comunque una volta l’anno per assicurarsi del corretto funzionamento dell’apparecchio.