Misurare la pressione, cos’è la pressione bassa?

La pressione bassa, conosciuta anche come ipotensione, è una patologia. Occorre misurare la pressione per riconoscerla. Si parla di ipotensione quando i valori della pressione sono sotto i novanta millimetri (per quella massima) e sessanta millimetri (per quella minima).

 

Quando vi è solo una leggera pressione bassa non vi sono problemi clinici. Alcune volte poi, quando è fisiologica la pressione bassa, può essere addirittura considerata positiva perché ritenuta una forma naturale di difesa contro i problemi cardiovascolari.

 

La pressione bassa è un problema clinico quando vi sono chiare sofferenze cerebrali. I sintomi possono essere diversi. Per esempio leggeri capogiri quando ci si alza velocemente (in questo caso è una situazione leggera se compare ogni tanto e da sola). Possono poi esserci gli svenimenti, e qui si parla di situazioni un po’ più serie.

 

Quali sono le cause della pressione bassa patologica?

Una causa può essere la diminuzione della gittata cardiaca, oppure quando la resistenza dei vasi sanguigni hanno un calo brusco. Può dipendere anche dalla diminuzione dei volumi plasmatici. Una situazione quest’ultima tipica delle emorragie abbondanti o delle forti disidratazioni.

 

I cali della pressione possono dipendere anche dai farmaci che hanno lo scopo di abbassare la pressione alta. Anche quelli che agiscono con azione narcotica, oppure i betabloccanti o i farmaci dall’azione antidepressiva.

 

Un’altra possibile causa della pressione bassa è una disfunzione della pompa del cuore, come la tachicardia, le aritmie ma anche l’infarto miocardico grave. Può dipendere poi da reazioni allergiche, anemia, carenze vitaminiche, problemi della tiroide, setticemie gravi.

 

La pressione bassa è tipica anche delle donne incinte. Nelle prime settimane si abbassa in modo progressivo, fino ad arrivare a scendere 10 punti. Si mantengono bassi fino al sesto mese e poi incrementano di nuovo fino a prima della gravidanza. Per chi soffre di pressione alta questo ovviamente è un bene, il problema è per quelle donne che già soffrivano di pressione abassa. Possono accusare capogiri, deobolezza e vertigini.

 

I sintomi della pressione bassa nella gestante possono aggravarsi alzandosi troppo velocemente dalla posizione seduta a quella sdraiata. Sdraiarsi di schiena invece che sul fianco, questo perché il volume dell’utero è aumentato e occlude le vene della pelvi.