Sabbiatura dei metalli, come scegliere l’abrasivo giusto

SabbiaturaMetalliIn edilizia quanto in carpenteria, la sabbiatura dei metalli è una delle tecniche maggiormente impiegate, da sempre garanzia di successo nelle sue svariate applicazioni. Per ottenere un risultato ottimale, è opportuno tenere in considerazione tutte le variabili, senza trascurare il dettaglio dell’abrasivo adatto al tipo di supporto prossimo alla lavorazione.
Per la sabbiatura metalli, nel caso specifico, è consigliabile orientarsi per materiali abrasivi adatti a supporti particolarmente resistenti, in grado di agire su incrostazioni – a loro volta – particolarmente resistenti.

SABBIATURA METALLI: CON RECUPERO O A GETTO LIBERO

Nell’ottica della sabbiatura metalli e – nello specifico – in quella della scelta dell’abrasivo da impiegare, è ugualmente importante distinguere su che tipo di sabbiatura l’operatore intenda dirigersi. Nel caso di sabbiatura con recupero, nel quale è indispensabile utilizzare delle sabbiatrici atte allo scopo, è importante utilizzare abrasivi ad alto potere d’abrasione, che mantenga la propria efficienza nel tempo, o almeno per un minimo di quattro trattamenti successivi.

Nel caso di sabbiature a getto libero, è possibile impiegare abrasivi più economici e a basso consumo. Sebbene questo genere di graniglia non sia particolarmente indicata per il trattamento dei metalli, è comunque largamente indicato nel processo di lucidatura e sbavatura. Questa categoria di abrasivo si ottiene dallo scarto e dalla lavorazione di prodotti naturali, come la macinazione del guscio di frutta secca, processato per produrre la granulometria desiderata e indicata per la lavorazione.

Nel caso di sabbiature di superfici metalliche di tipo non invasivo, è possibile utilizzare materiali dedicati da impiegare in pallinatrici. Le microsfere di vetro sono adoperate in settori specifici tra cui le fonderie e l’aviazione, consente di raggiungere un risultato ottimale su materiali mediamente delicati, con pratiche studiate appositamente per non intaccare la natura del materiale oggetto di lavorazione.

SABBIATURA: L’IMPORTANZA DELLA “FORMA”

Nella sabbiatura dei metalli, inoltre, è altrettanto importante scegliere la forma dell’abrasivo che si intende utilizzare per la lavorazione. Nel caso di operazioni di decalamitaggio o di sabbiatura su alluminio e bronzo, è importante utilizzare graniglia sferica o graniglia angolosa, a seconda della geometria del supporto che necessita di sabbiatura.

Le microsfere in ceramica, invece, consentono di compiere una sabbiatura a basso impatto, che permette un notevole abbattimento del volume di graniglia impiegata, con conseguente riduzione dei costi di lavorazione.