Nel momento in cui sei alle prese con uno sgombero, significa che hai la necessità di spostare tutti gli oggetti che occupano un ambiente o addirittura un’intera casa.

Quando richiedere uno sgombero

Si tratta di operazioni più comuni di quanto si possa pensare; infatti, si ricorre a uno sgombero nel momento in cui si vuole affittare ma soprattutto vendere casa. Infatti, un ambiente completamente vuoto libero da ogni arredo e mobilio si vende più facilmente perché i potenziali acquirenti hanno la possibilità di apprezzare meglio la metratura e immaginarsi lo spazio con l’arredo nello stile che loro preferiscono.

Per tale motivo, spesso chi mette in vendita una casa ma non riesce a venderla in breve tempo, dovrebbe sgombrare per facilitare l’incontro con la domanda. Per info e / o prenotazioni, vai su www.sgomberiroma.it

Come sgomberare una casa

Dopo aver speso qualche parola in più su quando richiedere uno sgombro, arriva il momento di parlare di come si fa. Sgombrare è molto simile a trascolorare in effetti, motivo per cui valgono un po’ le stesse regole.

In linea di massima, si inseriscono in contenitori vari come scatoloni di cartone tripla onda tutti gli oggetti che devono esser portati via senza mescolarli troppo da di loro altrimenti il riordino diventa un’impresa titanica. Se, invece, gli oggetti devono essere portati tutti in discarica, allora vanno divisi in base al materiale di cui sono fatti. Da una parte vanno la carta e il cartone, da un’altra la plastica, il vetro, il legno e solo infine, il secondo non riciclabile, cioè l’indifferenziato.

Purtroppo, in situazioni come quelle degli sgomberi, l’indifferenziato è parecchio. Sono da conferire nel bidone del non riciclare aperti come piatti in porcellana e bicchieri in cristallo. Lo stesso vale per le lampadine. Destino differente è quello invece da riservare alle pile usate che vanno raccolte separatamente come capita per tutti gli apparecchi che hanno al loro interno luci, cavi, chip. Sono infatti RAEE cioè rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Fanno parte di questa categoria anche televisori, cellulari, computer, casse stereo, piccoli elettrodomestici.

Di Editore