Come sono fatte le fedi nuziali: i metalli più usati

Le fedi nuziali sono gli anelli più importanti, sia per lui che per lei. Si scambiano al momento delle nozze e sono un semplice cerchio in metallo prezioso. La loro semplice forma tonda rappresenta la perfezione dell’unione tra due persone. Una volta, per acquistare questo anello si facevano molti sacrifici e anche per tale ragione è molto semplice e non decorato con brillanti o altro. La fede nuziale prende anche il nome di vera. Ci sono oggi diverse possibilità in merito al materiale con cui far realizzare la fede nuziale, come spiegato di seguito

Oro. La scelta più classica per le fedi nuziali è di certo l’oro, dal colore giallo brillante. L’oro è da sempre utilizzato per realizzare preziosi anelli e quello più importante di tutti è ovvio che sia in oro. La fede in oro va portata sul dito anulare della mano sinistra, anche assieme all’anello di fidanzamento se si desidera. in alternativa, si può spostare quest’ultimo sullo stesso dito dell’altra mano.

Oro rosa. Oggi si vedono salire le richieste per fedi nuziali in altri materiali. Il più richiesto, oltre all’oro, è l’oro rosa. È una lega che si realizza fondano insieme oro e rame. Il rame ha un colore particolare che fuso con l’oro dà vita a un metallo delicato che si presta moltissimo per le fedi nuziali. Spesso all’interno della fede viene fatta una piccola incisione per ricordare il girono del matrimonio. Alcuni pensano che l’oro rosa sia una varietà di oro ma non è così dato che si tratta di una lega metallica formata da due altri metalli: oro e rame.

Argento. Meno usato, ma pur smera valido, l’argento è un metallo che è adatto alle fedi nuziali. Chi no ama l’oro può trovare grazie all’argento una valida soluzione. Il suo colore è grigio brillante e dei toni freddi, quasi tendenti all’azzurro. La fede nuziale i argento va indossata tutti i giorni e se il materiale si dovesse ossidare, basta portarla a pulite in gioielleria.

Per saperne di più, clicca qui www.fedinuziali.eu