Cosa contentono i liquidi per le sigarette elettroniche?

Oggi parliamo di liquidi sigarette elettroniche e di cosa contengono al loro interno. I liquidi già pronti sono del resto una parte fondamentale della sigaretta elettronica e possono essere scelti in base alle proprie esigenze specifiche. Per fare una scelta consapevole però occorre proprio capire da cosa sono composti.

1.Glicole Propilenico

E’ un composto chimico che non possiede odore e neanche sapore. Il suo unico scopo in pratica è quello di andare a veicolare gli aromi durante le svapate. Potete vederlo indicato come PG.

2.Glicerina vegetale

La glicerina vegetale invece è un composto organico, al suo interno si trovano gli oli. Proprio come il glicole propilenico non ha sapore e non ha odore. Si tratta di una sostanza densa e consente allo svapatore di produrre più fumo. Capite bene che maggiore è la quantità di glicerina all’interno del liquido e maggiore è la quantità del fumo che viene prodotto. Potete trovare sul vostro liquido la Glicerina Vegetale indicata come VG.

Glicerina e Glicole sono due composti ampiamente testati. Nei liquidi italiani sono presenti di solito al 50 e 50 mentre in quelli americani il glicole al 70 e la glicerina al 30.

3.Acqua

E’ presente in una quantità di circa il 10% e c’è sempre all’interno dei liquidi per le sigarette elettroniche.

4.Nicotina

La nicotina è per il fumatore importantissima. Chi decide di abbandonare la sigaretta di tabacco per quella elettronica difficilmente riesce a farlo eliminando completamente la nicotina sin da subito. Ecco perché è presente in molti liquidi. Potete però scegliere voi il dosaggio in base a quante sigarette al giorno fumate e soprattutto potete andare ad abbassare i livelli di nicotina andando avanti nel tempo così da togliervi completamente il vizio.

5.Aromi

All’interno del liquido si trovano poi gli aromi, una vera passione per la maggior parte dei fruitori di sigarette elettroniche! Si suddividono in 5 categorie:

  • Tabaccosi: per chi ama proprio il sapore del tabacco. Potete anche decidere di combinarlo con altre note, come quella alla vaniglia oppure al mentolo.
  • Mentolati: sono gli aromi perfetti per chi vuole sentire la bocca fresca. Tra l’altro si sposano perfettamente agli aromi al sapore di tabacco. Danno un senso di freschezza. Ci sono i tradizionali come quelli alla menta ma ci sono anche i mentolati all’eucalipto.
  • Fruttati: questi aromi sono presenti in una lunga serie di varietà. Sono sfiziosi e molto apprezzati. Li trovate al sapore della mela verde, della banana, dell’anguria, della pesca, dell’albicocca, dell’uva, delle more, dei lamponi e tutta la lunga sfilza di frutti esotici in commercio.
  • Aromi golosi: anche qui se ne trovano un po’ di tutti i tipi. Dipende molto dalle aziende produttrici perché possono essere ricreati quelli di ogni dolce. I più gettonati sono quelli alle caramelle Mou o alla panna.
  • Aromi di cibo: infine ci sono gli aromi del cibo e di bevande. Dal cornetto al capuccino, dal thé nero ai biscotti e anche l’aroma al vino bianco.