Elezioni 2018: c’è ancora incertezza, a pochi giorni dal voto

Mancano sempre meno giorni al fatidico 4 marzo: una data che il nostro Paese ricorderà perché potrebbe essere il giorno della svolta. La speranza è sempre accesa: queste elezioni si dovevano fare molto prima ma finalmente il momento tanto atteso è arrivato eppure gli italiani non sembrano avere le idee chiarissime sul voto. Sono ancora parecchi coloro che non sanno chi scegliere tra i candidati a queste elezioni 2018 e non c’è poi da stupirsi. La situazione attuale non è certo delle migliori: Renzi aveva provato a risollevarla e se da una parte c’è chi ammette alcuni risultati dall’altra c’è chi sostiene che il Pd non abbia risolto proprio niente.

Per i cittadini, comprendere a fondo le dinamiche dei giochi politici non è semplice e risalire ad informazioni attendibili e prive di filtri lo è ancora di meno. Un tempo c’era il problema della comunicazione politica, che rischiava di essere veicolata dalle emittenti televisive e dai giornali. Oggi, questo problema si è in parte risolto, ma sembra in realtà essersi trasformato in una tragedia. La comunicazione è più accessibile: basta andare nel web per trovare informazioni, leggere interviste ed approfondimenti. Peccato però che in internet ci siano anche una miriade di bufale che circolano: così ci troviamo a dover fare i conti con notizie false su questo e quel partito e, diciamolo, non ci si capisce più nulla!

Queste elezioni 2018 sembrano incarnare proprio questa nuova diffusione dell’informazione: la gente è confusa, non sa più da che parte stare e a quali voci credere. L’unica cosa da fare è selezionare le fonti ed evitare i siti web meno attendibili, ma non è certo facile capire quali siano. Insomma: nel calderone del web le notizie si sovrappongono e sta diventando sempre più complicato capire quali siano quelle vere e quelle invece false.

Per quanto riguarda i pronostici, parlare di risultati delle elezioni adesso potrebbe far sobbalzare moltissimi italiani. Fino ad oggi sembra che il centrodestra sia in vantaggio rispetto al centrosinistra e al Movimento 5 Stelle, che comunque conquista una buona fetta degli italiani. Parliamo di un centrodestra che vede tornare in auge Berlusconi, alleato di Salvini e della Meloni. Una coalizione che spinge molto sul fronte dell’immigrazione: tema scottante che nel nostro Paese non poteva essere tralasciato. I pronostici, per il momento, vedono proprio il centrodestra tra i favoriti, ma il distacco di Pd e Movimento 5 Stelle è davvero limitato. I risultati delle prossime elezioni potrebbero essere una vera sorpresa: è difficile fare delle previsioni anche pochi giorni prima del 4 marzo perché i cittadini sono ancora troppo indecisi. Certo, i pronostici sono per il centrodestra, ma potrebbero anche capovolgersi dalla mattina alla sera.

Il nostro Paese sta superando un momento di crisi epocale, ha iniziato ad uscirne e sollevare la testa solamente di recente e i prossimi anni saranno fondamentali. La scelta non è facile, non lo è per nulla. Quello che però non devono fare i cittadini è astenersi: in un momento così delicato per la storia del nostro Paese l’astensione sarebbe proprio un segno di disfatta totale.

Per approfondimenti: Speciale elezioni SkyTG24