Il campionato è giunto alla sosta: è volata a due per il girone di ritorno

Il campionato di Serie A 2017/18 è giunto alla sosta invernale, inframmezzato dalle sfide natalizie di Coppa Italia. Lo stop, che durerà fino al 21 gennaio prossimo, servirà a molte squadre per rifiatare e operare sul mercato, andando a rinforzare le proprie rose in vista della volata finale.

L’ultima giornata, giocatasi il 6 gennaio scorso, ha visto Napoli e Juventus allungare il passo e distaccare le altre candidate per il titolo finale, vale a dire Inter, Lazio e Roma.

Il Napoli blinda il primo posto in classifica

La capolista partenopea ha centrato l’obiettivo di mantenere il punto di vantaggio sui bianconeri grazie alla vittoria faticosa per 2-0 rimediata in casa contro l’Hellas Verona.  Allan e Insigne sono stati autori di una grande prova, ma i protagonisti dei gol del Napoli sono stati Koulibaly e Callejon, che rispettivamente al 65’ e al 78’ consentono alla squadra di portarsi a casa i 3 punti.

I Veronesi dal canto loro invocano invano il Var sul primo gol di Koulibaly, con l’allenatore scaligero Pecchia espulso per proteste.

La Juve vince a Cagliari con grandi polemiche

Grandi proteste anche a Cagliari, dove la Juventus vince con un gol di scaro ad opera di Bernardeschi, oggetto delle rimostranze rossoblu per un tocco netto di mano in area, non sanzionato da parte dell’arbitro Calvarese con il rigore.

Quest’ultimo non ha nemmeno richiesto l’aiuto del VAR, decidendo di autorità e commettendo un errore grave e palese. Altre proteste sono nate proprio sul vantaggio bianconero, per un fallo di Benatia su Pavoletti, con quest’ultimo a terra e con i giocatori ospiti che continuano l’azione, arrivando al gol decisivo di Bernardeschi.

Ciononostante la Juventus ottiene un successo che consente di rimanere a un punto di distanza dal Napoli, anche se il fuoriclasse Dybala ha rimediato un infortunio che lo terrà per qualche tempo fuori dal campo.

La Lazio supera la Roma in classifica

La Lazio invece sorpassa in classifica la Roma vincendo con uno strabiliante 5-2 in casa della Spal. Sugli scudi Ciro Immobile, autore di 4 de 5 gol, che si porta a casa il pallone in quanto vero e proprio mattatore del match. Il giocatore con questo poker supera Icardi in classifica marcatori.

Sonora invece la sconfitta della Roma, che viene battura in casa per 2-1 dall’Atalanta sempre più protagonista positiva del campionato.

Milan fortunato ed esordio vincente per Mazzarri sulla panchina granata

Per quanto riguarda invece il Milan, serve un gol di Bonucci per superare in casa il Crotone del neo-allenatore Walter Zenga. Annullato ai rossoneri un gol di Kessié per un fallo ravvisato dall’arbitro ai danni di un giocatore crotonese.

Un altro Walter, Mazzarri, debutta sulla panchina del Torino con un con un rotondo 3-0 che condanna il Bologna di Donadoni. Il vantaggio granata arriva con un colpo di testa di De Silvestri; il raddoppio arriva con l’ex Milan Niang, mentre Iago Falque chiude le marcature per il Toro. Da segnalare un rigore parato da Sirigu a Pulgar del Bologna.

Gli altri risultati della 20^ giornata

Completano i risultati della giornata numero 20 del campionato di Serie A 2017/18 i seguenti risultati:

  • Benevento-Sampdoria 3-2;
  • Chievo-Udinese 1-1;
  • Fiorentina-Inter 1-1;
  • Genoa- Sassuolo 1-0.