Pressione della caldaia: come controllarla e qual è il livello corretto

La pressione della caldaia è molto importante e, tra le altre cose, il suo controllo è un’operazione da fare durate la revisione annuale.

Come controllare la pressione

La pressione della caldaia è un valore che si può controllare facilmente anche da soli. Nei vecchi modelli l’indicatore della pressione è posto sul davanti. Dovrebbe esserci un indicatore a parte con una lancetta che deve esser compresa tra il valore di 1 e 2 Bar. Nei modelli di caldaia più moderne, tutti gli indicatori sono messi sul display. Solitamente, basta schiacciare più volte il pulsante vicino al display fino a visualizzare la pressione. Il valore è sempre seguito dalla misura Bar e deve sempre esser compreso tra 1 e 2.

Cosa fare in caso di pressione bassa

Se la pressione della caldaia è al di sotto del valore di 1, allora è troppo bassa. Se così fosse, si hanno alcuni disagi non indifferenti. Infatti, non esce acqua calda dai rubinetti e i termosifoni non si scaldano. Per ovviare a questo problema il tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Immergas Milano può compiere diverse azioni. Come prima cosa, si possono sfiatare i termosifoni. Su ogni calorifero c’è una valvola che va aperta per far uscire eventuali bolle di aria e vapore. Non appena esce acqua, la valvola va rischiusa. Per far alzare la pressione si può anche immettere acqua nel circuito tramite all’apposita valvola che, di solito, è posta sotto alla caldaia.

Cosa fare in caso di pressione alta

Se la ditta di manutenzione e assistenza caldaie Immergas Milano verifica che la pressione è troppo alta, allora deve intervenire al più presto onde evitare danni futuri. La pressione alta non produce disagi come quelli visti in precedenza in caso di pressione bassa, ma resta sempre doveroso intervenire. Se la pressione alta non viene abbassata, si rischiano danni alle parti interni come lo scambiatore di calore. Inoltre, le guarnizioni possono spostarsi e dare luogo a delle perdite. In caso di pressione alta è infatti facile vedere delle goccioline di acqua che cadono dalla caldaia.