Supporti per televisori: come scegliere

La vostra casa è piccola e vorreste risparmiare la maggior quantità di spazio possibile? Avete delle stanze nelle quali il televisore non è ben visibile da ogni angolo e vorreste che lo fosse? Volete semplicemente dare un tocco di design moderno in più? Se la risposta ad una di queste domande è sì, sarete felici di sapere che potete farlo utilizzando dei semplici supporti tv, che permettono di fissare il proprio televisore al muro o al soffitto traendone più di un beneficio.

Tipi di supporti

In base alle diverse esigenze sono presenti sul mercato diversi tipi di supporti per televisori: quelli più utilizzati servono per il fissaggio a parete, ma la vostra scelta potrebbe ricadere anche sul fissaggio al soffitto o sull’utilizzo di una colonnina che poggia a terra (studiata dettagliatamente per garantire un alto livello di design).

I supporti inoltre possono essere fissi o mobili. Quelli fissi sono meno costosi ma non aggiungono nessuna qualità alla normale visione, mentre quelli mobili, leggermente più costosi, mettono a disposizione la possibilità di ruotare o inclinare il dispositivo, così da garantire una visuale perfetta in ogni parte della stanza, e anche se si presentano fastidiose interferenze luminose sullo schermo dovute a raggi di sole o lampade accese. Infine tra i modelli girevoli si distinguono quelli che necessitano di un’azione manuale e quelli che possono essere mossi a distanza tramite un apposito telecomando fornito assieme al supporto.

Anche i supporti a colonnina possono essere mobili, in quanto muniti di ruote che, potendo essere spostati, rendono anche più facile la pulizia della casa.

Il peso supportato e lo standard VESA

Questi sono due dati tecnici molto importanti da considerare nel momento in cui si sceglie un supporto tv.

Il primo ovvio controllo da effettuare è quello del peso: è da verificare che il peso del televisore non superi (anche di poco) quello supportato dalla staffa di fissaggio, per non andare incontro a spiacevoli conseguenze.

Il secondo controllo, meno ovvio, è quello dello standard VESA. Esso consiste in misure facilmente reperibili sulle istruzioni, che specificano la distanza ala quale devono stare tra loro i fori che serviranno per fissare il supporto alla tv. E’ un fattore che varia in base ala dimensione del televisore, ed è necessario che sia rigorosamente osservato per garantire una perfetta stabilità.

Fissaggio

Una volta scelto il giusto supporto non resta che montarlo, ma non è diverso dal fissare una mensola o qualsiasi altra cosa alla parete di casa. Si consiglia comunque di seguire queste due accortezze:

  • Fissare il supporto su un muro portante e resistente, per evitare che nel tempo il questo possa cedere e con lui tutto l’apparato.
  • Utilizzare viti molto lunghe per garantire un fissaggio solido, soprattutto se le dimensioni del televisore in questione sono considerevoli.

Alla fine le cose da tenere presenti non sono molte, ma sono essenziali per la buona riuscita dell’operazione, la quale renderà , nel suo piccolo, la vostra casa più comoda e la vostra televisione meno ingombrante.