Arredo retrò e vintage: le differenze

Oggi quando si arriva in un centro per l’acquisto modernariato Milano si sentono spesso utilizzare termini come vintage e retrò come fossero dei sinonimi ma in realtà non sono esattamente la stessa cosa. Infatti, c’è un po’ di confusione e oggi proviamo a fare un po’ di chiarezza per capire quali sono le caratteristiche dell’uno e nell’altro.

Le caratteristiche dell’arredamento retrò

Il termine retro deriva dalla parola francese retrospectif retrospettiva per indicare uno gusto tipico del passato. In generale, possiamo dire che retrò significa d’epoca. Retrò è tutto quello che richiama il passato, che caratterizza anche mobili e arredi realizzati di recente ma che hanno forme e linee di ispirazione anni 50, 60 e anche 70. Ovviamente, andando a guardare da vicino in un centro per l’acquisto modernariato Milano si trovano grandi differenze tra le diverse decadi. Infatti, i mobili tipici degli anni 50 hanno forme slanciate eleganti e spesso venivano realizzati in formica. Invece, nelle decadi successive si può notare una maggiore innovazione, volumi E addirittura ritratti psichedelici.

Le caratteristiche degli arredi vintage

Dalla definizione precisa di vendita sarà più difficile. Per quanto riguarda vintage, anche questo deriva dal francese vendenge. Anche questo caso si fa riferimento a prodotti di almeno vent’anni fa che hanno caratterizzato molto la moda e i costumi diventando oggetti di culto.

Insomma, si tratta di arredi vecchi di almeno vent’anni ma anche diventati un must perché capaci riportare la mente in un’epoca precisa. Infatti, basta solo un oggetto per incarnare l’intero gusto e costume di un periodo specifico. La definizione è molto più ampia e lo è altrettanto il tipo di oggettistica che può spaziare anche fino all’abbigliamento, gli strumenti musicali dagli anni 20 agli anni 90. In questo caso, è importante che non si tratti di riproduzioni ma dovrebbe trattarsi di pezzi originali uno stile preciso che riporta indietro la mente ad epoche passate. Sono quindi arredi più difficili da trovare, rari e a volte in condizioni tali da richiedere un restauro.