Le regole e le varie fasi del Rummikub

Nel Rummikub ogni giocatore dovrà formare delle combinazioni utilizzando le tessere che possiede. Potrà comporle in due modi:

  • In gruppi di minimo 3 tessere dello stesso colore con numeri progressivi;
  • In gruppi di 3 o 4 tessere dello stesso numero, ma con colori differenti.

Ogni tessera possiede un valore, che è rappresentato dal numero raffigurato su di essa. La tessera con su stampato il numero 1 è quella che vale di meno, mentre quella di massimo valore è la numero 13.

Alla prima mano di gioco, ogni partecipante, con le combinazioni che ha realizzato, dovrà raggiungere un minimo di 30 punti. Questi si possono ottenere con un’unica serie di tessere, oppure anche sommando più combinazioni. I giocatori che non dovessero raggiungere i 30 punti iniziali, saranno costretti a pescare nuove tessere finché non trovano le giuste combinazioni. Nel frattempo, continueranno a pescare e a passare il turno.

In sostanza, tutto il gioco continua sempre nello stesso modo. Ad ogni turno, i partecipanti dovranno scoprire le combinazioni che sono riusciti a comporre. Potranno svelare nuove serie, oppure anche aggiungere una sola tessera a quelle già presenti sul tavolo. Ovviamente poi, continueranno ad accumulare punti in base al maggior numero di combinazioni realizzate.

Nei turni in cui invece non è possibile comporre alcuna serie di tessere, il giocatore dovrà pescare ad ogni turno e passare la mano.

Una volta che le combinazioni saranno scoperte sul tavolo, non apparterranno più al giocatore che le ha formate, ma saranno a disposizione di tutti. Dunque gli altri partecipanti potranno modificare le serie e aggiungere tessere in più. È sempre possibile modificare le combinazioni, ad eccezione del primo turno di ogni giocatore. Ricordiamo infatti che i partecipanti, per poter iniziare a giocare, devono obbligatoriamente raggiungere i 30 punti iniziali.

Con la modifica delle combinazioni si intende la possibilità di aggiungere tessere, o anche separare una serie già formata per realizzarne una nuova. Un partecipante potrà addirittura trasformare le combinazioni sul tavolo per trarne vantaggio, con l’obiettivo di sbarazzarsi di più tessere possibili e finirle prima degli altri.

Ogni giocatore avrà un tempo massimo di 2 minuti per procedere alle modifiche. Se alla scadenza del tempo non avrà concluso, avrà l’obbligo di riprendersi tutte le tessere sul tavolo che non risultano legate ad alcuna serie. In più, dovrà pescare anche 3 tessere dalle pile coperte per punizione.

Per quanto riguarda invece il punteggio finale, segnaliamo invece che i punti ottenuti da ogni giocatore andranno sommati ai rispettivi valori presenti nella tabella del gioco che troverete in dotazione. Quindi per calcolare i punteggi dovrete necessariamente avere la tabella dei punti precompilata (che, ripetiamo, troverete nella scatola del gioco).

Se ti piacciono i giochi con le combinazioni, prova anche Machiavelli Gioco

Il funzionamento del Jolly

Le tessere Jolly, nel gioco del Rummikub, rappresentano un vantaggio ma anche un pericolo. Infatti, come è solito nei giochi di carte, il jolly è in grado di sostituire una tessera numerata. E ogni giocatore può attribuirgli il valore che necessita per comporre una combinazione.

Una volta che le 2 tessere jolly si trovano sul tavolo da gioco, nessun giocatore potrà prenderle per posizionarle sul proprio supporto. I partecipanti però, nel momento in cui trovano la tessera che corrisponde allo stesso valore conferito al jolly, possono sostituirla e attaccare la tessera bonus ad un’altra serie.

I Jolly sono carte molto utilizzati anche nei giochi di scala, ad esempio leggi: Scala 40 come si gioca