Passione anni 50 anche per il make up

Uno dei maggiori trend in fatto di moda, e ora anche di trucco, è prendere ispirazione dagli anni 50. Sono infatti tornate di moda la gonne plissettate e anche il foulard tra i capelli. Anche gli occhiali, sia da vista che da sole, sono a forma di farfalla oppure cat eyes proprio come in quella decade. Per completare il look, non poteva mancare il make up anni 50 che ha le sue regole precise. Per ottenere un risultato impeccabile, non poteva certo mancare il make up di ispirazione anni 50, iper femminile che mette in risalto sia occhi che labbra in modo semplice ma efficace. Vediamo quali sono i segreti del make up anni 50 per un look davvero al top.

Le labbra: disegnate di rosso

Uno dei focus principali del make anni 50 sono di sicuro le labbra che diventano abbastanza protagoniste. Il rossetto da prediligere è rosso accesso, meglio se matt cioè dal finish opaco, ma anche lucido può andar bene.

Oggi si reinterpreta questo iconico look modificando il colore del rossetto che assume tutte le bellissime tonalità del rosso: dal corallo, tonalità chiara che illumina il viso, fino al borgogna per un risultato più sofisticato.

Gli occhi: eyeliner nero

Ciò che contraddistingue di più il trucco anni 50 è però l’eyeliner nero che sottolinea lo sguardo e lo intensifica per renderlo più femminile e penetrante. È sufficiente disegnare una riga lungo l’attaccatura superiore delle ciglia e concludere con un piccolo baffetto che va verso l’alto. Questo aiuta a intensificare le ciglia e dare più profondità allo sguardo per questo tutte amano l’eyeliner che può essere oggi anche colorato, per esempio di blu elettrico.

Diciamo la verità, non è facilissimo mettere l’eyeliner e molte rischiano di fare un pasticcio. Il consiglio migliore per un risultato impeccabile, preciso e identico su tutti e due gli occhi, è il trucco semipermanente che aiuta a essere pronte in un attimo senza doversi cimentare con l’eyeliner.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.truccosemipermanente-milano.it