Filtrans Srl di Claudio Ficara Candeloro in Sud Italia (Reggio Calabria)

Ci sono imprenditori che da Reggio Calabria offrono servizi per il sud e il centro della penisola, e Claudio Ficara Candeloro, proprietario di Filtrans Srl, è uno di loro. Originario di Reggio Calabria, Candeloro da circa 30 anni gestisce imprese italiane che offrono servizi per conto terzi. Filtrans Srl di Candeloro Ficara Claudio (a Reggio in Sud Italia ci sono diverse aziende che operano nel settore delle distribuzioni) gestisce la grande distribuzione con logistica integrata, con particolare occhio di riguarda alle categorie merceologiche di tipo “ADR” (merci pericolose) e prodotti alimentari a regime di temperatura controllata. La gestione dei trasporti alimentare oggi avviene grazie alla capacità di Filtrans Srl di gestire l’intera filiera di distribuzione, che va dal deposito allo stoccaggio delle merci. Claudio Ficara Candeloro non è attivo soltanto con Filtrans Srl L’imprenditore italiano, infatti, viene spesso intercettato presso Fiere ed iniziative volte a migliorare i servizi per i consumatori, la tutela dell’ambiente, i temi del commercio nei settori più competitivi per il nostro Paese.

Ad esempio, lo scorso Novembre 2016 Claudio Candeloro è stato intercettato alla 20° Edizione di Ecomondo, presso la Fiera di Rimini. Si trattava di una Fiera dedicata alla salvaguardia dell’ambiente, con diverse iniziative di sensibilizzazione per gli imprenditori.

Ha affermato Candeloro che è stato un piacere “per lui interessarsi “alle condizioni di salvaguardia dell’ambiente, soprattutto in ambito industriale: ritengo che fiere come questa di Ecomondo siano un’ottima opportunità per sensibilizzare gli imprenditori e gli operatori del settore affinché le industrie e il commercio siano più attente a questi temi”. A chi gli chiede cosa occorrerebbe per poter lavorare in maniera efficace su questo processo di sensibilizzazione degli imprenditori, risponde: “non vanno educati, né bisogna considerare che gli imprenditori siano ignoranti in materia. Purtroppo, per avere delle aziende “ecosensibili” è necessario fare degli investimenti sia sulle tecnologie che sui processi di gestione. Non tutti possono permetterselo, per questo motivo, occorrerebbe che le aziende venissero invogliate a migliorare la loro “ecosensibilità” attraverso incentivi e sostentamenti finanziari”. Dalla Fiera di Rimini Claudio Ficara Candeloro è tornato con una idea precisa in testa: “continuare a studiare per valutare tutte le opportunità che dal nord al sud dell’Italia sono pronte ad essere colte dalle imprese, soprattutto quelle di distribuzione”.