Spurgo e pulizia dei pozzi neri: che cosa c’è da sapere

Quando si parla di un tema come lo spurgo e la pulizia di un pozzo nero, o anche di una fossa biologica, molti non sanno di che si tratti, sebbene a casa abbiano proprio uno di questi sistemi. D’altronde è vero che finché una cosa funziona, difficilmente ci si interroga sul suo funzionamento. Tuttavia, vale la pena informarsi un attimo per prevenire problemi nel corso del tempo.

In che cosa consiste un pozzo nero

Il pozzo nero è una cisterna sotterranea dove arrivano tutte le condotte di scarichi di casa. Si tratta quindi di scarichi di lavandini del bagno, lavello della cucina, scarico della lavatrice, doccia, vasca da bagno, lavastoviglie e via dicendo. Il pozzo nero non ha condotte in uscite quindi si riempie sempre di più nel corso del tempo.

Il pozzo nero è una cisterna che può esser realizzata in diversi materiali; di solito, si usa il cemento perché è iper resistente. Viene impiegata però molto la vetroresina che ha una superfice liscia, garantendo altri benefici e vantaggi nel corso del tempo. Spesso le parti di un impianto idraulico sono realizzate in plastica pvc che previen ingorghi e intasamenti.

Come si pulisce un pozzo nero

I servizi di autospurgo a Verona sono da svolgere periodicamente per prevenire problemi come sversamenti di liquami nel terreno. In generale, si dovrebbe chiamare per un intervento professionale all’incirca una volta l’anno ma la tempistica può cambiare in base a diversi fattori. Vale la pena tenere sotto controllo i pozzetti di ispezione per entrare in azione tempestivamente.

Per la pulizia di un pozzo nero, il servizio di autospurgo a Verona prevede l’entrata in funzione di un’autobotte. Viene calato nel pozzo un tubo che ha il compito di prelevare tutta la parte liquida che si è depositata all’interno nel crosso del tempo.

Una volta tolti i liquami, si passa alla rimozione della parte solida. Con il passare del tempo, si depositano le parti più solide che si attaccano al fondo e alle pareti. Queste devono quindi esser rimosse utilizzando dei getti di acqua pressurizzata.